Ristò, vergogna!

Ieri sera Silvy, Nico ed io siamo stati al Leone per la spesa settimanale. Nico aveva già cenato, quindi io e Silvy abbiamo cenato al Ristò (normalmente non lo portiamo, x’ la scelta spesso non è gran che …)

Non scrivo, però, per parlare della loro , ma di una cosa assolutamente brutta e, oserei dire, vergognosa! Ecco i fatti: optiamo per un primo, poi rivelatosi discreto: penne con il persico. Ci avviciniamo all’operatrice e vediamo che sono pronte, nella padella. La “cuoca”, però, ci sorprende con il gesto che oggi condanniamo: prende la padella, l’avvicina al cestino dell’immondizia, e ci rovescia dentro almeno 4/5 porzioni di pasta! Ma come, le dico io, noi la volevamo! E lei: “ah, al Ristò si fa così, se ha più di 10 minuti si butta. La qualità è importante”!

La qualità? La pasta servitaci dopo era scotta … saporita, ma scotta … ma non è questo il vero punto.

Non so se quest’abitudine è di tutti i Ristò o solo della signora trovata ieri sera, ma, in ogni caso il gesto mi è sembrato decisamente stupido! Se è un episodio isolato son bastate le mie lamentele di ieri sera con l’interessata, ma se è una prassi consolidata della catena di Self Service, così come dichiarato dall’operatrice, mi domando perché non si organizzi una sorta di “catena di solidarietà”. Penso a quante persone avrebbero gradito in offerta quelle porzioni di pasta e quanto sarebbe semplice farle avere ad una mensa della Caritas.

Ristò, ci sei?

Link all'articolo originale: http://feeds.feedburner.com/~r/Icostantini/~3/417707611/