Risposta dell’assessore Orio sul tema del verde pubblico

L’assessore mi ha risposto tramite il sito e21!

Pubblico qui il testo, che commenterò a mente fredda fra un po’ …

Trasmetto per conto dell’assessore all’Ambiente ed Ecologia la risposta alle note del 07.09.2009 e 14.09.2009 del sig. Stefano Costantini.

Arch. Dario Bonzi

Responsabile settore Ecologia

Egr. sig. Costantini come le sarà senz’altro noto con provvedimento n.23 del 30.07.2009 il Sindaco del comune di Desenzano del Garda ha ordinato alla cittadinanza il divieto di utilizzo dell’acqua potabile per innaffiare orti, giardini e strade dalle ore 7,00 alle ore 23,00 dal 31 luglio al 15 settembre 2009. Come da alcuni anni a questa parte il provvedimento è stato emesso in seguito a comunicazione di Garda Uno spa in qualità di gestore del servizio idrico integrato, e quindi della rete idrica comunale, che evidenziava per la rimanente parte dell’estate l’assoluta rilevanza dei fabbisogni idrici per la stagione estiva con possibili carenze di acqua potabile dovute ad un eccessivo sfruttamento di tale risorsa. Si precisa al riguardo che il Sindaco in qualità di Autorità sanitaria locale qualora avesse ritenuto grave per la cittadinanza la situazione dell’approvvigionamento idrico avrebbe potuto vietare per l’intera giornata il consumo per acqua potabile per usi diversi da quello domestico ( quindi diversi da quelli per l’alimentazione e l’igiene) impedendo di fatto l’irrigazione delle aree verdi di proprietà privata . La decisione di non innaffiare le aree verdi pubbliche ( la superficie dei tappeti erbosi in area urbana è di circa 400.000 mq) è quindi strettamente riconducibile alla necessità di preservare la risorsa idrica per l’uso domestico. In altri termini l’attuale dotazione idrica del Comune di Desenzano del Garda non consente nel periodo estivo di garantire l’irrigazione delle aree verdi ( eccetto alcune aree verdi di pregio presenti nei centri storici del capoluogo e delle frazioni ) . Pertanto sino a quando Garda Uno spa non provvederà in accordo con il Consorzio dell’Ambito Territoriale Ottimale della provincia di Brescia a potenziare gli impianti di prelievo e trattamento del civico acquedotto, il Comune di Desenzano d/g non realizzerà impianti di irrigazione all’interno delle aree verdi comunali, in quanto come già detto non potrebbero essere messi in funzione nel periodo estivo per carenze strutturali nell’approvvigionamento idrico del civico acquedotto.

Comunque a dimostrazione dell’impegno dell’Amministrazione Comunale si informa che per garantire un maggiore fabbisogno idrico per la popolazione, il Comune ha provveduto a stanziare fondi propri per un importo di euro 200.000 ( oltre ai 60.000 euro già impegnati) per realizzare un nuovo pozzo in loc.tà Monte Lungo, senza aspettare la programmazione e l’intervento economico del gestore del servizio idrico e del Consorzio A.T.O. di Brescia .

Quindi per concludere la ringrazio per la sua collaborazione e sono disponibile a valutare eventuali proposte di miglioramento della gestione del verde, in particolar modo per il periodo estivo, che grazie alle informazioni che le ho fornito potranno essere più puntuali ed incisive.

Distinti saluti

Silvano Orio

Assessore all’Ambiente ed Ecologia

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/icostantini/feed/~3/_TRu2mykbZ0/

Lascia un commento