Ripescato senza vita nel Benaco, Moniga piange Giancarlo

È uscito in canoa lunedì pomeriggio e non è più tornato: il corpo di Giancarlo Ballabio è stato notato martedì mattina da un passante, tra gli scogli lungo la passeggiata a lago di Desenzano.

Originario di Giussano, nel Milanese, il 67enne abitava a Moniga da oltre trent’anni ed era molto conosciuto in paese: pensionato, aiutava il compagno Silvano Rampini nella gestione della pizzeria Ficorosso. Cosa sia successo mentre Ballabio si trovava al largo con la sua canoa non è certo: se sia stato vittima di un malore o se invece sia stato tradito dal lago, gonfio sia ieri, sia lunedì, ancora non è dato sapersi. 

EMBED [Muore nelle acque del lago di Garda]

Le operazioni di recupero sono state particolarmente complesse.

L’articolo completo è sul Giornale di Brescia in edicola oggi, scaricabile anche in formato digitale.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/ripescato-senza-vita-nel-benaco-moniga-piange-giancarlo-1.3323560

Lascia un commento