Ripartono i mercati a Desenzano, anche per i generi no alimentari

La riapertura dei mercati scoperti è uno dei tanti segnali che fa intravvedere uno spiraglio nel quadro della ripresa dall’emergenza Covid 19.

Con l’ordinanza regionale n.532 del 24 aprile il presidente della Regione Attilio Fontana aveva delineato nuove direttive, con la limitazione ai soli banchi alimentari e similari, riconfermate con leggere modifiche con l’ordinanza di proroga –fino al 17 maggio p.v.- n.539 del 3 maggio.

Con il nuovo DPCM del 17 maggio e l’Ordinanza Regionale 547 sempre del 17 maggio si è disciplinata l’apertura dei mercati nel loro complesso purché siano garantiti il contingentamento degli ingressi, la vigilanza degli accessi, il distanziamento interpersonale e tra i banchi, la disponibilità più ampia dei sistemi per la disinfezione delle mani, oltre alle “solite” prescrizioni dei guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto e l’uso delle mascherine, con informazioni bilingue per la clientela sui corretti comportamenti da assumere.

L’amministrazione comunale di Desenzano aveva già raccolto questa sfida organizzando i mercati di alimentaristi di domenica 3 maggio a Rivoltella, del martedì sul lungolago e del giovedì in piazza Garibaldi constatando i risultati positivi della riapertura che ha coinvolto la totalità dei banchi autorizzati.

In questi giorni il Sindaco, con i preposti uffici, ha lavorato per l’apertura del mercato domenicale e del martedì che si svolgeranno regolarmente domenica 24 maggio e martedì 26 maggio in attesa di riconferma o aggiustamento per le edizioni successive.

Il modello perseguito è quello indicato nelle Linee Guida ministeriali e di Regione, e prevede una corsia mercatale a senso unico.

A Rivoltella si entrerà da via di Vittorio con uscite e entrate intermedie verso via Padre Annibale di Francia; sul lungolago ingresso da Via Gramsci con uscite intermedie verso via Anelli.

Assunte tutte le misure logistiche e di perimetrazione delle aree interessate, nonché quelle di presidio ed organizzative per garantire accessi scaglionati, il tutto in relazione alle peculiarità dei due mercati che si snodano orizzontalmente tra fronti e varchi non sempre omogenei.

Il parametro individuato per definire la capienza massima è di una persona ogni due metri lineari, con Rivoltella a capienza massima contemporanea di 300 persone e Desenzano centro con capienza 500.

Tutti gli operatori sono stati e saranno contattati e raggiunti da apposita missiva contenente le prescrizioni da rispettare e la planimetria di posizionamento indicante lo spazio di attesa e il percorso da seguire (con relative uscite di sicurezza, che saranno presidiate). Stilati e pubblicati anche i decreti sottoscritti dal primo cittadino .

“La macchina organizzativa già sperimentata nei mercati per generi alimentaria ha dimostrato la sua efficienza –afferma il sindaco- grazie a operatori, cittadini, apparato comunale e che hanno ottemperato, ognuno per la propria competenza, al meglio. Ora la prova generale per l’apertura complessiva dei mercati, tra i più grandi dell’intera Provincia. Ricordo e ribadisco ancora che la priorità è e sarà quella di garantire la migliore protezione possibile per tutti. Domenica e martedì vedremo gli effetti delle disposizioni sui due mercati e, se necessario, provvederemo agli aggiustamenti possibili sempreché in linea con le disposizioni ministeriali e regionali.  Rinnovo i ringraziamenti più sentiti da parte dell’intera amministrazione comunale a tutta la macchina organizzativa e agli operatori che hanno accettato con fiducia la sfida”.

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/ripartono-i-mercati-a-desenzano-anche-per-i-generi-no-alimentari/

Lascia un commento