Riccardo Zorzi, il 15enne volante ha dominato il lago di Garda

«Nessuno l’aveva fatto. C’ho provato io». Con la naturalezza dei suoi 15 anni, Riccardo Zorzi, campione di wing foil, ti risponde così quando gli chiedi com’è nata l’idea dell’impresa sportiva che ha compiuto nei giorni scorsi sul Garda: un downwind epico, una cavalcata con il vento in poppa con il wing foil, lungo l’intera direttrice nord-sud del lago, da Torbole a Desenzano. Ma andiamo con ordine.

Cos’è il wing foil? Chi frequenta il Garda avrà avuto modo di vederne: si tratta di un’ala gonfiabile che si tiene in mano e permette di sfruttare il vento a bordo di una qualsiasi tavola, meglio se dotata di hydrofoil, alette che con la velocità creano una spinta verticale sollevando la tavola dall’acqua. È lo del momento sul Garda, così come sulle coste di tutto il mondo.

EMBED [Riccardo Zorzi – Foto © www.giornaledibrescia.it]Riccardo Zorzi -, classe 2006, profilo Instagram @rickyzkite, residente a Cavaion Veronese e studente del secondo anno al liceo artistico di Rovereto – è già un asso della disciplina: campione nel 2020, primo alla European Cup 2021 Freestyle, campione europeo 2021 under 16, terzo nel Freestyle Overall al Mundial du Vent 2021, disputato a maggio a Leucate, in Francia, dove si è confrontato i migliori professionisti wingfoiler del mondo. E ora al suo palmares Riccardo aggiunge anche questa impresa da record sul suo lago.

EMBED [Impresa riuscita per Riccardo Zorzi – Foto © www.giornaledibrescia.it]«Per riuscire in questa sfida – dice – serviva un vento potente. La mattina del 18 agosto soffiava un Peler da 30 nodi. Alle 6.40 ero in acqua nel punto più a nord del lago, la foce del Sarca». Direzione sud: «Mi sentivo volare leggero, solo io, il vento e il mio amico lago di Garda».  Zigzagando da una costa all’altra, Riccardo si è fatto tutto l’alto lago. «Dopo Toscolano – racconta – ho puntato dritto verso . È stato difficile senza le pareti verticali dei monti lungo la riva, riferimenti molto importanti. Ero solo in mezzo al nulla, la riva lontanissima, non nascondo di aver provato un po’ d’ansia, ma mi sono detto: c’è vento, sono sul mio foil, la vela è perfetta, dai Ricky che Desenzano è vicina».

Riccardo ha percorso 68,48 km e 2 ore e 12 minuti dopo la partenza era già a Desenzano, soddisfatto per l’impresa, per avercela fatta da solo, per aver mantenuto una promessa fatta al suo sponsor Sector No Limits. Record portato a casa e sfida lanciata a chi vorrà provare a fare meglio. Intanto Riccardo, tesserato al Kite Center Garda Lake di Navene, si allena in alto lago tra Malcesine e Torbole. Attorno a lui windsurf e kite, ma anche, sempre più numerosi, wing foil, la nuova frontiera dello sport del vento.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/riccardo-zorzi-il-15enne-volante-ha-dominato-il-lago-di-garda-1.3612585

Lascia un commento