Quest’anno il Vittoriale festeggia i suoi cento anni

Al motto di «Ripartiamo da 100», coniato dal Presidente Giordano Bruno Guerri, il Vittoriale degli Italiani è pronto nel 2021 a festeggiare il suo centenario, con i decennali lavori della «Riconquista» che termineranno a breve.

Era il 28 gennaio 1921 quando Gabriele d’Annunzio visitò per la prima volta la villa di Cargnacco di Gardone Riviera: il primo febbraio l’affittò a fine ottobre l’acquistò. Iniziò così il cammino che rese la villa e il suo parco il monumento a memoria della vita inimitabile del poeta Vate della nazione, del poeta soldato capace di ardite imprese. Nel 1923 D’Annunzio donò il Vittoriale alla nazione.

Il 2020 ha sofferto inevitabilmente per l’emergenza Covid, ma i risultati di pubblico ottenuti sono ritenuti di buon auspicio per la ripartenza: dopo le quasi 280mila presenze del 2019, quando se ne preventivavano 300mila, il Vittoriale ha fatto registrare nei pochi mesi di apertura quasi 114mila visitatori. Il 2021 celebrerà anche chi è stato impegnato sul fronte dell’emergenza in prima persona, con accessi gratuiti al parco a medici, infermieri e operatori sanitari di tutta Italia.

Tappa fondamentale del percorso della «Riconquista» è stato il completamento dell’Anfiteatro del Parlaggio, rivestito in marmo rosso di Verona proprio come d’Annunzio aveva sognato insieme all’architetto Maroni. Per quest’ultimo è in fase di realizzazione, presso il Casseretto, il nuovo Museo Maroni.

Un anno, il 2020, in cui in tanti hanno creduto nei progetti del Vittoriale: Il ministero per i beni culturali, Regione Lombardia, enti pubblici e privati, come Fondazione Cariplo. Ma anche dove sono stati messi in atto progetti multimediali di arte e cultura diffusa, per avvicinare il pubblico alla Fondazione e alla figura di D’Annunzio: il Vittoriale ha così aperto le porte virtualmente ai visitatori grazie a Google Art and Culture.

Non si è fermata nemmeno l’attività di ricerca, con 101 studiosi che nel corso dell’anno hanno frequentato gli archivi e le biblioteche, con 532 nuove acquisizioni di libi della Biblioteca Dannunziana Corrente e con 839 articoli di giornale pubblicati e raccolti nell’Archivio Ritagli.

Il 2021 segnerà anche il ritorno del Festival musicale internazionale Tener-a-mente, da più parti ritenuto eccellenza concertistica: quello che era il cartellone dell’edizione 2020, la decima, traslocherà a quest’estate con tanti ospiti internazionali, per i molti appassionati che potranno godere della musica nell’incantevole cornice del Parlaggio, incastonata nel parco che si specchia nel lago di Garda.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/quest-anno-il-vittoriale-festeggia-i-suoi-cento-anni-1.3540443

Lascia un commento