Qualcosa si muove tra i ruderi dell’ex oleificio

Dopo lunghi mesi di calma piatta, qualcosa si muove tra i ruderi del complesso immobiliare dell’ex Società Lago di Garda. Nell’estenuante partita a scacchi che Comune e proprietà stanno giocando da anni – nel tentativo, finora vano, di trovare un accordo sul destino dell’antico convento francescano e dell’ex oleificio – ora è l’Amministrazione municipale a fare una mossa.

Si tratta dell’avvio di un procedimento di variante al Pgt, firmato il 5 dicembre dal sindaco Giovanni Albini. Che spiega: «Intendiamo dare una destinazione chiara al piazzale dove nella convenzione originaria era previsto un parcheggio con 32 posti auto pubblici e dove la proprietà, nella sua ultima proposta di variante al Piano di recupero, avrebbe voluto realizzare due residenze».

La variante blinderà quell’area, che non potrà che essere un parcheggio. L’impressione è che in municipio la pazienza sia agli sgoccioli: «La proprietà – dice il sindaco – è sparita dai radar del Comune. Abbiamo aspettato che la convenzione scadesse, a fine giugno, e abbiamo deciso di indentificare in modo inequivocabile quell’area che urbanisticamente non ha una destinazione ben definita. È un primo passo, poi vedremo. Intanto ribadiamo la volontà di trovare posti auto per il centro».

Come del resto prevedeva la proposta di variante presentata nel 2016 dalla proprietà, che portava dal 50 al 94% le superfici da destinare a residenziale, a scapito di funzioni pubbliche, ma portava anche in dotazione al Comune 111 posti auto nel multipiano che si sarebbe dovuto costruire all’oratorio.

«Evidentemente – dice il sindaco – hanno cambiato idea».

Sulla questione interviene anche la minoranza di Idee in Comune: «Auspichiamo una presa di posizione da parte della maggioranza non solo per il parcheggio, ma per l’intero stabile, per non trovarcelo in queste condizioni ancora per anni», dice Bruno Bignotti. Che rispolvera l’idea dell’acquisto del complesso da parte del Comune, con il sostegno di investitori privati. Sarà il tema caldo della campagna elettorale.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/qualcosa-si-muove-tra-i-ruderi-dell-ex-oleificio-1.3324486

Lascia un commento