Provincia del Garda

Se ne parlava da anni, e ora si potrà discutere degli interessi del lago di Garda a un tavolo unico, dove si siederanno i rappresentanti delle province di Brescia, Verona, Trento e Mantova, per lavorare nell’interessa di un territorio condiviso.
La costituzione del comitato di coordinamento interprovinciale «Province del Garda», così si chiama, è stata approvata dal Consiglio provinciale bresciano martedì: sarà anche il soggetto politico interlocutore delle regioni, del governo centrale e della Ue.
Valorizzare il Benaco vuol dire rispondere a una domanda del mercato turistico, di notevole importanza economica, che troppo spesso però ha trovato risposte delimitate dai confini con conseguenti inutili frammentazioni e una debolezza dell’area anche in fase promozionale.
«Si è voluto fare un comitato e non un ente – spiega a seduta conclusa Paolo Formentini, desenzanese e consigliere provinciale della Lega Nord -, così non comporta spese. È una coordinazione di quanto già esiste senza aggravio di costi».
Opererà anche per sviluppare le attività legate alla salvaguardia dell’ambiente e, ad esempio, dei pesci del Garda, dove le specie ittiche autoctone sono a rischio. Poi per promuovere le produzioni agricole, alimentari e ittiche, anche a valenza innovativa. Per programmare la formazione in ambito turistico, ricettivo e ristorativo e allo stesso tempo programmare azioni anche di sostegno per favorire lo sviluppo della competitività turistica. Mentre, per diversificarne l’offerta, lavorerà nella promozione dei beni culturali.
Altri indirizzi operativi sono: tutelare le risorse ambientali e naturali con interventi di messa in sicurezza del territorio (difesa del suolo, risorse idriche, patrimonio naturalistico ed energia) e migliorare la qualità delle acque anche in riferimento alle politiche turistiche: con questi ambiti di indirizzo operativo si vuole far da sprone per raddoppiare il collettore e potenziare i depuratori, investimenti da decine di milioni di euro.
Si parlerà anche di sicurezza e navigazione, di tutela del patrimonio naturale, ambientale e culturale del Garda e di opere infrastrutturali.
In fondo il territorio è uno solo, e così il lago. (fonte bresciaoggi.it)

Link all'articolo originale: http://andreavolpi.blogspot.com/2010/07/provincia-del-garda.html

Lascia un commento