Presepe meccanico, arriva Arduino e le statuine si animano

Il presepe meccanico di Manerba diventa elettronico grazie ad Arduino.

Che non è uno dei membri del gruppo Amici di San Bernardo: potrebbe semmai esserlo ad honorem. Arduino è infatti il nome di una piattaforma hardware composta da una serie di schede elettroniche dotate di un microcontrollore grazie al quale gli Amici alle loro statuine riusciranno a far fare di tutto.

In chiesa. Ed è questa una delle numerose novità che il gruppo presieduto da Vittorio Turina si accinge a mettere in campo per la 23esima edizione del presepe meccanico: la chiesa di San Giovanni dai primi di settembre è un cantiere e i lavori sono a buon punto. Quasi tutto è pronto per la grande apertura del 15 dicembre. Chi si trovasse a passare per il centro di Manerba, può già buttare un occhio dentro la chiesetta: rimarrà stupito dagli intrecci di cavi, dalle enormi quantità di materiali necessari per dar forma al presepe, dalle strutture in legno che gli Amici hanno realizzato negli anni, dalla perfetta e collaudata collaborazione tra loro.

I numeri. Qualche numero? Prima, l’estensione: il presepe occupa ormai tutta la chiesetta, 322 metri quadrati di superficie, per 743 statuine in movimento, ciascuna delle quali personalizzata dal gruppo con vestitini e ritocchi vari. Il dietro le quinte è stupefacente: attaccati al cervellone centrale, ci sono 31 schede elettroniche per il movimento e 55 per gli effetti sonori, 26 pompe per i giochi d’acqua, tre macchine per il fumo, 152 motori elettrici per i movimenti normali e sei per quelli robotizzati, il tutto collegato grazie alla bellezza di 10.400 metri di fili elettrici.

E la minuteria: muschio? Due metri cubi. Viti? Dodici chili. Carta roccia per le decorazioni? 1.255 fogli.

Impressionante. Arduino è tra le novità di quest’anno: gli Amici impiegano la piattaforma per realizzare dispositivi per il controllo delle luci, della velocità dei motori, per la gestione degli automatismi e per governare velocità e tempistiche. Una rivoluzione. E ci sarà anche un nuovo scenario, dedicato all’antico Egitto e alle tecniche di costruzione in uso all’epoca. L’inaugurazione è sabato 15 dicembre alle 14. Poi sarà aperto fino al 27 gennaio. L’anno scorso si superò quota trentamila presenze e quest’anno ci sono già alcuni gruppi prenotati: per portarsi avanti 388.0984885.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/presepe-meccanico-arriva-arduino-e-le-statuine-si-animano-1.3317002

Lascia un commento