Pippi Calzelunghe

La signora che ci ospita sorride spesso e parla una lingua che non ha lo stesso ritmo di quella di Walid.
Marina nota gli occhi chiari così insoliti tra i ricci neri e la carnagione olivastra dei tunisini o gli occhi nerissimi di chi viene ancora da più a sud.
I berberi erano qui prima degli arabi, chissà da dove venivano, avevano carnagione chiara come gli occhi e le efelidi: per un attimo immagino sotto il velo le trecce all'insù di Pippi Calzalunghe.

image from http://gigiitaly.typepad.com/.a/6a00d83452001e69e2015436c47ef9970c-pi

Inviato da iPhone

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2011/11/pippi-calzelunghe.html

Lascia un commento