Piccoli grandi gesti che cambiano le cose

Maurizio "Momo" Molinari sta facendo un lavoro straordinario nel costringere le autorità di San Felice a dire la verità su come sono andate le cose con l’inquinamento dell’acquedotto e ad informare chiaramente i cittadini.

Non c’è polemica o scandalismo (motivi che mi rendono antipatici i Santoro i Travaglio e via dicendo) nei suoi post, non c’è urlo o insulto, ma la spinta del "dovere civico", del rispetto della sovranità popolare, la decisione di agire concretamente e in prima persona e tanta ostinata fermezza mi ricorda il Ghandi che inchioda gli Inglesi alle loro responsabilità o il ragazzo cinese davanti a carri armati a Tien An Men.

Adesso, perchè la cronaca quotidiana non diluisca il senso temporale degli eventi, ha trasformato i singoli post in una pagina "storicizzata" che permette di capire come si sono susseguiti gli eventii, le promesse, gli impegni, le azioni e le non azioni, le reticenze e i fatti.

In un periodo in cui la si fa vaniloquio televisivo e la bugia impera, queste sue pagine sono un modello possibile di come si può immaginare un mondo diverso.

Lui non lo sa, ma come diceva il mio carissimo amico Gianpiero, sta "studiando da Sindaco".

Lascia un commento