Piccola antropologia cerimoniale

Much05 Marina ha imparato alcune cose interessanti dalla cerimonia di oggi.

Se il morto è un uomo, a guidare il corteo sono tutti i partecipanti di sesso maschile, poi il feretro, la famiglia e poi le donne.

Se invece la salma è quella di una donna il corteo si inverte con le donne davanti e gli uomini dietro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Much06 Pochi fiori, coroncine semplici ma che viste da vicino mostrano tutta la ricchezza dei dettagli della flora dei boschi e dei prati di questi posti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Much10 Le soste mi hanno colpito: prima al Passo, poi alla partenza del corteo a Sesto, poi a metà paese e infine in chiesa.

Quasi si volesse ritardare il cammino o comunque non renderlo frettoloso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Much15 E poi il bel gesto dell'ultimo saluto: sul cappello da montagna tanti avevano un rametto di abete che veniva intinto nell'acqua santa e poi gettato sul feretro.

Un gesto pieno di senso.

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2011/08/piccola-antropologia-cerimoniale.html

Lascia un commento