PERSEIDI 2009

Le Perseidi sono più comunemente note come “Lacrime di “S.Lorenzo” in quanto anticamente il momento di picco era collocato intorno al 10 agosto, giorno associato per l’appunto al Santo, ma per effetto del fenomeno della precessione degli equinozi si è spostato nel corso dei secoli di circa due giorni in avanti . Una cometa, la Swift Tuttle, ha dato origine a questo sciame, con un nucleo di ghiaccio e polvere, di circa 10 Km, il cui ultimo passaggio vicino alla Terra è avvenuto nel 1992, il prossimo si realizzerá nel 2126. Le meteore che noi vediamo ora sono particelle rilasciate durante il transito del 1862. Tali frammenti sono minuscoli, dell’ordine di decimi di grammo, la velocitá con cui colpiscono l’alta atmosfera è molto elevata, circa 60 Km/secondo, per cui innescano reazioni chimico fisiche tali da lasciare brillanti scie luminose di ben 5-10 chilometri di lunghezza. Raramente cadono al suolo, solo quelle decisamente più grandi, ma si disintegrano nell’atmosfera. La osservazione delle Perseidi per il 2009 dovrebbe essere abbastanza favorevole in quanto la Luna, in fase calante presente nelle prime ore del mattino, non disturberá troppo il fenomeno delle stelle cadenti, copertura nuvolosa permettendo. Il massimo di visibilità normalmente si pone tra il 10 e il 14 agosto, con il picco massimo per il 12 agosto 2009, nel pomeriggio (100-120 meteore l’ora). Purtroppo bisognerà attendere le prime ore di buio, attorno alle 22:00, e che il radiante si alzi abbastanza sull’orizzonte.
Claudio T.
Per ulteriori info: http://www.gardapanorama.it/aspetti%20naturalistici/stelle_cadenti_sul_garda.htm

Lascia un commento