Perchè SanRemo, è SanRemo

Pensavo di essere passato indenne alla chermesse della canzone Italiana, sfuggendo alle serata di diretta. Ieri sera a cena da amici è arrivato sul tavolo della discussione la classifica Sanremese. Primo posto occupato da un paladino di “Amici”, secondo dal Principe Savoia e terzo l’ammiraglio di X-Factor. Un’iniezione di volontà mi ha spinto anche ad ascoltare i tre pezzi vincenti. Non posso che unirmi ai fischi dell’Ariston come unico commento ad “Italia amore mio”, e poi devo dissentire sulla scelta del televoto. Ti ripetono fino alla nausea di prendere sul serio il mantra della «centralità della musica», ma poi ti spiegano che la potenza di fuoco di Amici non poteva che portare a questo risultato: è quello del talent show di Canale5 «il popolo del televoto», si esercita tutti i giorni, viene cibato da messe in onda mattutine, pomeridiane, serali, viene rilanciato da svariate piattaforme – l’analogico, il digitale, il satellite – viene irrobustito da una massiccia macchina industriale che comprende gadget, spot, dischi. Ovvio che in confronto qualsiasi altro contendente risulta gravemente penalizzato.

Link all'articolo originale: http://andreavolpi.blogspot.com/2010/02/perche-sanremo-e-sanremo.html

Lascia un commento