Pd, i bresciani di Marino per la «laicità»

Giornale di 2 agosto 2009 – Andrea Spitti

Pierangelo Ferrari: «Il dibattito deve superare l’oligarchia». La
mozione si sviluppa anche on line

«La laicità come modo per rimettere al centro della nostra cultura il valore della libertà». Su questo puntano i sostenitori bresciani del senatore Ignazio nella corsa alla segreteria del Partito democratico. Ma cosa significa laicità per ? «La laicità è un metodo – risponde l’onorevole Pierangelo Ferrari -. Significa far circolare il dibattito al nostro interno, portando le questioni fuori dal circuito ristretto dell’oligarchia. Laicità vuol dire anche decidere, perché un partito che non decide perde di credibilità. Una volta che la decisione è stata presa, è necessario rispettarla». Il documento di si chiama «Wiki-mozione», richiamando così Wikipedia, l’enciclopedia libera online: «Significa che la mozione cresce e si sviluppa con l’apporto di tutti», osserva Andrea Volpi. Tra i punti in rilievo, per il congresso di ottobre hanno grande importanza l’ambiente, la difesa dei precari, della ricerca e della sperimentazione: «L’Italia ha bisogno di riscoprire il merito perché questo Paese è inchiodato al clientelismo. Ciò succede non solo al Sud, ma a anche a Brescia. Su questo tema si può rimettere in piedi il Paese», continua Ferrari. E ancora: «L’adesione alla mozione di non segue appartenenze precedenti alla formazione del Pd. Siamo uniti attorno ai contenuti». Per questo i sostenitori del senatore propongono formalmente ai simpatizzanti delle altre mozioni di «fare solo confronti pubblici tra le mozioni. Solo così può circolare il dibattito». Secondo Manfredo Boni, l’elemento distintivo del programma di Ignazio «è parlare non solo dei diritti ma anche dei doveri». « parla tutto il Paese e ai circoli sul territorio, non alle nomenclature», aggiunge Louise Bonzoni. Entro pochi giorni sarà on line il sito dei sostenitori bresciani di : www.bresciaconmarino.it, con indirizzo di posta, già attivo, comitatomarinobs@gmail.com.

Lascia un commento