Oggi Haendel

In tanti lo conoscono per il Messiah (aaa-lleluya! aaa-lleluya! alleluya! alleluya! alle-e-e-lluya!!) ma Haendel ha composto una gran quantità di che poi per quasi due secoli, a pare alcuni "hits", è finita nel dimenticatoio.

Ho ascoltato stamattina la prova e oggi la registrazione di tre arie di Haendel e mi piacerebbe trovare un modo per farla ascoltare a un pubblico di non addetti, a ragazzi che ascoltano Alanis Morisette o Nora Jones: musica d’impatto con una grande cantante.

La solista qui è Patricia Petibon, una grande soprano francese, e ieri quando è arrivata sembrava una ragazzina minuta ma quando ha cominciato a cantare il salone si è riempito di voce: incredibile!

Ho trovato sul suo sito un video che riproduce quello a cui sto assistendo anche se con un’orchestra diversa da quella di tipo barocco che c’è qui: lei in tuta da ginnastica, i musicisti "in borghese", un sacco di microfoni (tutti Sennheiser per la cronaca ne ho contati 24) e noterete nel video una lampada rossa che indica la registrazione in corso e un telefono bianco sotto con cui la cantante o il direttore dialogano con i tecnici del suono che sono in una sala a parte e da cui seguono la scena con una telecamera panoramica montata alle spalle dell’orchestra.

Lascia un commento