Offre mille euro agli agenti perché siano indulgenti, denunciata

Offre mille euro agli agenti che hanno fermato l’amico ubriaco alla guida e si prende una denuncia: la donna ci ha provato, ma le è andata malissimo. E malissimo è andata anche al guidatore: sequestro del mezzo e denuncia per guida in stato di ebbrezza.

È successo martedì pomeriggio: una pattuglia della Polizia locale, nel corso dei controlli volta alla repressione degli eccessi di velocità con il telelaser, aveva fermato uno scooter che procedeva a 94 chilometri orari in centro abitato, dove il limite è di 50. Dopo il fermo, agli agenti è venuto il dubbio che il conducente (un sirmionese del 1972) non fosse lucido.

Ci hanno visto giusto, perché una volta sottoposto ad alcoltest, è risultato che il suo tasso alcolemico fosse più del triplo rispetto al consentito (1,59). Sono di conseguenza scattati tutti gli atti di rito: ritiro della patente per la velocità, denuncia penale e sequestro del mezzo per l’abuso di alcol da parte dell’uomo. E a questo punto è entrata in scena l’amica: chiamata per recuperare il centauro ubriaco e ormai appiedato, una volta giunta sul posto ha avuto la pensata di offrire agli agenti mille euro affinché «chiudessero un occhio» nei confronti del suo amico: anche per lei è scattata la denuncia, ma nel suo caso per induzione alla corruzione.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/offre-mille-euro-agli-agenti-perch%C3%A9-siano-indulgenti-denunciata-1.3501250

Lascia un commento