Offese su WhatsApp, la maggioranza perde un pezzo

Richiesta di censura al primo cittadino Guido Malinverno con tanto di hashtag #facciailsindaco ed epilogo della vicenda che ha riguardato la consigliera Laura Tavelli, che lascia la maggioranza e si rende «gruppo indipendente»: sul fronte politico, il Consiglio comunale di Santa Lucia ha portato più carbone che dolci.

In un clima all’apparenza festoso per i presepi disegnati dai bambini e affissi sulle pareti dell’aula consiliare, è andato in scena prima un pesantissimo attacco delle minoranze al sindaco Malinverno, poi la frattura insanabile tra Tavelli e la maggioranza in seguito alle offese ricevute dal sindaco sulla chat di WhatsApp dei consiglieri.

Pressoché passato in sordina quest’ultimo accadimento, fatta eccezione che per il consigliere Paolo Abate, che a margine del Consiglio si è dichiarato «dispiaciuto. La scelta di Tavelli è coerente con il malessere che da tempo avvertiva. La sua scelta, comunque, non influirà né sui rapporti personali, né sul prosieguo del mandato amministrativo». Ed è Tavelli stessa a confermarlo: «Mi vedo costretta a prendere le distanze dalla maggioranza – ha detto durante la seduta di giovedì – pur continuando a rimanere fedele alle linee programmatiche depositate e per le quali i cittadini mi hanno votato». 

 

Leggi l’articolo completo sul Giornale di Brescia in edicola oggi, scaricabile anche in formato digitale.

 

 

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/offese-su-whatsapp-la-maggioranza-perde-un-pezzo-1.3324402

Lascia un commento