Notte del 2 giugno 2010

Se fossi sceso subito dalla macchina:
adesso me ne starei già a dormire, dopo aver fumato l’ultima sigaretta.
Non ci sarebbe stato quel video,
quel campanello, la nostra corsa
e tutti gli altri elementi
che concludono sempre le nostre nottate.
Ma per fortuna c’è tutto,
come memoria dei nostri giorni,
i nostri giorni migliori.

Link all'articolo originale: http://giuseppev.blogspot.com/2010/06/notte-del-2-giugno-2010.html

Lascia un commento