Niente corso di atletica sulla pista di Jacobs: è polemica

Niente corso di atletica al Tre Stelle: a Desenzano è tempesta. Ma l’obiettivo di Amministrazione comunale e Pro Desenzano è trovare presto una soluzione per le 150 famiglie che vi avevano iscritto i propri figli. Ma anche stoppare ogni polemica: una volta diffusasi la notizia che il corso al via il 5 ottobre non sarebbe partito, infatti, è accaduto il finimondo. In poche ore, il Movimento 5 Stelle ha presentato un’interrogazione, numerosi cittadini hanno chiesto lumi.

«Occorre chiarire la posizione dell’Amministrazione – evidenzia l’assessore allo , Francesca Cerini -. Anche io mi sono e il mio dispiacere è stato acuito dal fatto che solo sabato tutti al Tre Stelle ci siamo emozionati festeggiando insieme Marcell Jacobs, che lì aveva iniziato il suo percorso. Pensavo che l’evento ci avesse gasati tutti – dice -, invece no: la vivo come una sconfitta per me, per l’Amministrazione, per lo sport a Desenzano».

Sarebbero numerose le questioni alla base della sospensione: il boom di richieste di iscrizioni, sull’onda dell’effetto Jacobs, per far fronte al quale la società non è sufficientemente strutturata, difficoltà nell’utilizzo dell’impianto, ma anche la «scelta personale dell’allenatore Adriano Bertazzi – spiega il presidente della Pro Desenzano, Francesco Pampani -. E il fatto che il responsabile del settore atletica, Flavio Ghizzi, abbia deciso di non trovare anche solo una soluzione temporanea, mi fa pensare a una condivisione profonda di questa scelta. Non si può negare l’amarezza e la difficoltà di questo momento».

Ma all’assessore preme chiarire un aspetto su tutti: «L’Amministrazione comunale ha sempre sostenuto le associazioni sportive, inclusa la Pro Desenzano, anche a livello economico. Chi poi ha pensato che la cancellazione del corso sia dovuta ai lavori prospettati alla pista di atletica, sappia che non è vero: non avremmo ostacolato gli allenamenti. E il fatto che il corso sia stato annullato così all’improvviso è stato un fulmine a ciel sereno: mai mi era stato manifestato il malcontento che mi è stato invece riferito esserci da 25 anni da parte di Ghizzi e Bertazzi. Mi chiedo perché non l’abbiano espresso per tempo, nelle sedi opportune». L’amaro in bocca, per il sindaco Guido Malinverno, «lo lasciano proprio tempi e modalità. Avrebbero potuto essere diversi».

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/niente-corso-di-atletica-sulla-pista-di-jacobs-%C3%A8-polemica-1.3624522

Lascia un commento