Monnezza: è aperta la caccia agli incivili

Una task force per combattere il degrado. 007 in campo per individuare chi, soprattutto dall’imbrunire, dissemina il paese di rifiuti abbandonando sacchetti dell’immondizia, ma anche materiale ingombrante che gratuitamente potrebbe essere collocato nell’isola ecologica.

Abbandono che si intensifica nei fine settimana quando a Gargnano, una delle perle del Garda, arrivano centinaia di turisti con la seconda casa. Da questa estate gli stessi problemi vengono segnalati a San Giacomo e nella frazione Villa oltre e inalcune frazioni. I residenti e turisti si lamentano per lo sporco, per i sacchetti con i rifiuti lasciati ad ogni ora per strada, per i cumuli di cartoni in bella vista anche vicino al porto.

Gli agenti della polizia locale di Gargnano hanno intensificato i controlli e, visionando i filmati delle telecamere, hanno già individuato alcune vetture usate per il trasporto dell’immondizia che poi finisce in strada. In alcuni casi si tratta anche di turisti o di residenti di altri paesi. «Saremo drastici. Chi viene scoperto pagherà sino a 500 euro di multa» afferma il comandante Basma Bouzid, che presto riceverà il titolo di cavaliere della Repubblica Italiana.

«Stiamo già effettuando controlli in borghese e possiamo contare sulla collaborazione dei cittadini. Chi sgarrà verrà punito» aggiunge. Ieri mattina proprio gli agenti della Locale hanno fatto intervenire gli addetti di Garda Uno in località «Oliveto» all’ingresso a nord del paese. A pochi passi da un albergo, un B&B e un residence era stata disseminata immondizia. Gettata a terra per comodità o perchè i cassonetti erano stracolmi. Una prova di inciviltà. L’area è stata bonificata.

Ora in paese è caccia agli sporcaccioni. Chissà che il buon senso e la paura di essere multati non induca alla ragione chi sinora è riuscito a farla franca.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/monnezza-%C3%A8-aperta-la-caccia-agli-incivili-1.3306527

Lascia un commento