MILLEPROROGHE: TAGLIATI I FONDI PER IL CANCRO

Il decreto mille proroghe contiene una serie di vergognose sorprese. L’ennesima conferma viene dal taglio dei che la legge del 13 dicembre 2010 destinava a malati di patologie gravissime come il cancro, ora dirottati dal governo a sanare la situazione di allevatori in arretrato con il pagamento delle multe sulle quote latte.
Per questa norma gli italiani devono ringraziare la Lega che ha deciso di tutelare alcuni allevatori-evasori anche a costo di decurtare le risorse per malattie gravissime tumorali. E’ bene che i cittadini che hanno votato per la Lega aprano gli occhi e sappiano di quali scelte è capace il partito che li rappresenta. Tra gli evasori e i malati, la Lega ha scelto. Loro tutelano i primi,  gli ammalati di cancro si arrangino.
E’ un colpo di mano ignobile che certamente si sperava passasse sotto silenzio. Questa decisione metterà a rischio il diritto alle cure di molti malati terminali in un paese in cui la qualità delle cure e dell’assistenza è già fortemente disomogenea, segnata nelle realtà più difficili da gravi inefficienze e mancanza di risorse.
Se a questa norma aggiungiamo quella che impone la schedatura delle donne che ricorrono alla procreazione assistita – con una violazione delle norme sulla privacy che non ha giustificazione – ecco che vediamo chiaramente quanto questo governo abbia a cuore i diritti fondamentali degli italiani.

da http://www.ignaziomarino.it

Link all'articolo originale: http://andreavolpi.blogspot.com/2011/02/milleproroghe-tagliati-i-fondi-per-il.html

Lascia un commento