Meditazione

MeditaX09 Il sentiero della meditazione è un percorso che si snoda tra pietre e boschi sulla costa di Mont'Elmo proprio dietro casa mia.

Non lo avevo mai fatto in inverno e devo dire che alla sua suggestività la neve aggiunge qualcosa di speciale, di magico.

Di tanto in tanto lo sguardo si apre e intravedi scorci che allargano vista e cuore come questo in cui si vede tutta Val Campodidentro.

L'occasione della passeggiata era la presenza di amici cari come Alberto e Veronica ma in realtà avevo bisogno di riflettere dopo la chiacchierata con Alfonso a proposito del lavoro che sto facendo per preparare la mia nuova conferenza.

MeditaX02Un dialogo con Alfonso è come mettere in bocca un confetto: non puoi inghiottirlo, devi rigirartelo in bocca un bel po', sciogliere lentamente tutti gli strati per arrivare al vero nocciolo, il più gustoso.

Lo so, io sono forse un po' maniaco quando faccio questi lavori e rimugino di continuo, dubbioso, incerto e poi convinto e ansioso di mettere in pratica per poi tornare ad arrovellarmi.

Una passeggiata è quello che ci vuole per pensare-non-pensando e cioè lasciare che i pensieri si sviluppino senza cercare una logica lasciando che siano loro ad assumere una forma che poi si tratta di leggere come una radiografia.

MeditaX06 Quel sentiero ha tutto ciò che serve, dettagli di bellezza nascosti, tronchi intagliati a farne statue che la neve impreziosisce e trasforma, come questo Cristo che perde la sua divinità per diventare eroe medievale con stola e corona.

La meditazione serve in fondo a prendere tempo, a non avere fretta di finire: se il pensiero è quello giusto non scapperà.

Infatti ora che sono qui a risistemare i pensieri … non mi pare di aver nulla da sistemare, la risposta che cercavo è nel cammino, negli amici con cui ero, nel guardare dove mettevo i piedi. Attenzione e presenza. Hic et nunc.

In fondo la sfida che mi sono dato (e che è tutta mia, nessuno me la chiede o impone) è di fare meglio di quanto ho fatto prima ma non ho una vera unità di misura, come non aveva una vera meta la nostra passeggiata di oggi, anzi pensavamo di andare in su alla Baita del Cacciatore e invece siamo andati in giù verso San Candido.

 

MeditaX10 Quale sarà la via che prenderà il mio pensiero non lo so, ma guardando San Candido dalla collina dove termina il sentiero mi appagavo della bellezza che sprigiona senza bisogno di aggiungere altro e forse è proprio questa la conclusione.

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2011/01/meditazione.html

Lascia un commento