Mangiano, bevono, non pagano e picchiano

Mangiano e bevono. Tanto. E il tanto che devono non lo pagano. Preferiscono lasciare il locale senza saldare il conto e non mettono in conto che il proprietario se ne accorga, decida di inseguirli e di farsi accompagnare dai carabinieri. Succede a Desenzano. Ad animare la serata per 100 euro sono tre , due sicuramente di origini rumene, il terzo da identificare.

I tre sono a tavola in un ristorante del centro storico della capitale del basso Garda. Una volta sazi si alzano e salutano senza passare dalla cassa. Il figlio del proprietario del locale riesce ad intercettarne uno, e a fermarlo non senza fatica, mentre l’altro guadagna qualche lunghezza di vantaggio, ma non riesce a mimetizzarsi con la movida che in quegli istanti si è riversata in piazza Malvezzi. Anzi è proprio la folla ad indicarlo ai carabinieri di Desenzano che riescono ad acciuffarlo. Per chiudere le due operazioni i militari hanno dovuto faticare il loro tanto: i due giovani, in evidente stato alcolico, hanno reso complicata la vita agli operanti.

Se la sono presa con loro, con il titolare del ristorante e con suo figlio. Sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento. Dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza della caserma dell’Arma di Desenzano, i due giovani sono stati accompagnati davanti al giudice del tribunale che ha convalidato il loro arresto.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/mangiano-bevono-non-pagano-e-picchiano-1.3578591

Lascia un commento