Magnifico concerto

Boccadoro1Un concerto? Uno spettacolo? Una recita? Un happening? Quello di ieri sera era tutto questo in una volta solo, un concerto di contemporanea presentato ed eseguito da Carlo Boccadoro con altri due maestri e compositori che facevano da suoi assistenti.

Musica inusuale certamente ma è anche inusuale un rapporto così diretto e aperto con il pubblico in cui il musicista spiega, racconta, ironizza (nella foto Carlo illustra al pubblico la partitura di Water Music di John Cage) ed esegue con eguale bravura pezzi da virtuoso con brani provocatori come le Trois Bagatelles di Ligeti (praticamente tre note e tutto silenzio).

Molto divertente la parte di coinvolgimento del pubblico con il maestro Mancuso che distribuisce carte da gioco con lettere da una parte e suoni dall’altra e anche la composizione di un minuetto di Mozart con l’ausilio di una tabella che consente di associare battute musicali in qualsiasi ordine (il caso è assicurato dal fatto che è il pubblico a sceglierle tirando a caso una coppia di dadi).

Particolarmente bello il brano di Mauro Montalbetti e il gran finale con le "Variazioni Goldrake" dello stesso Boccadoro.

Come dice il mitico cugino Mimmo, nella sua recensione del concerto, "La musica contemporanea dovrebbe quindi uscire da certe torri d’avorio
in cui si chiude per aprirsi e rendersi comunque interessante ed
ascoltabile senza pretendere nell’ascoltatore una competenza musicale
specifica.
" ed è quello che Carlo Boccadoro rendeva possibile con il suo ruolo in scena, apriva la musica al pubblico tramite sè stesso, come esecutore e come mediatore di conoscenza.

Sia io che Milena abbiamo acquistato ancora dischi di musica contemporanea per allargare l’orizzonte d’ascolto e devo dire che qualcosa si fa breccia nelle mie orecchie. Soprattutto un ascolto diverso, che non cerca solo la piacevolezza nella musica, non solo la classica "bellezza" dell’armonia ma, in alcuni casi un obbligo di abbandonare qualsiasi approccio "ragionevole" dell’ascolto per lasciarsi andare a un ascolto non giudicante.

Ho ancora moltissimo da scoprire e questo rende il tutto estremamente divertente e poi in febbraio Boccadoro verrà a Desenzano a tenere una "lezione" sulla musica contemporanea e sarà un’occasione davvero speciale.

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2009/12/magnifico-concerto.html

Lascia un commento