Luoghi immaginari

Ascoltavo spesso in questi giorni un album che si intitola "Luoghi immaginari" di Fabio Vacchi, musica inconsueta difficile da chiudere in uno schema.
Guardo la strada dritta che porta al deserto e ricordo il Tadtart, l'Australia, il New Nexico.
Anche lì lunghe strade dritte in mezzo al nulla al fondo delle quali potevi immaginare qualunque luogo.

image from http://gigiitaly.typepad.com/.a/6a00d83452001e69e2015436c49516970c-pi

Inviato da iPhone

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2011/11/luoghi-immaginari.html

Lascia un commento