L’orso goloso catturato dalla fototrappola della Polizia

 

Catturato…dalla fotocamera piazzata dagli agenti della Polizia provinciale di Brescia. Nonostante da diversi giorni l’orso avesse notato la presenza dell’uomo in quel punto, il giovane plantigrado non ha resistito al profumo del miele proveniente da un’arnia piazzata lì per l’occasione, ed è caduto in trappola.

«Ci siamo osservati reciprocamente per diverso tempo – precisa il comandante della Polizia provinciale, Claudio Porretti -. Poi, grazie all’aiuto di un apicoltore, abbiamo escogitato un modo per attirare l’animale e filmarlo». Da oltre un mese gli agenti sono impegnati nel monitoraggio di questo giovane esemplare di orso che in questo ultimo periodo ha frequentato le valli bresciane tra il Lago d’Idro ed il Lago di Garda.

L’esemplare, con buona probabilità un giovane maschio di circa 2 anni (saranno i risultati delle analisi genetiche sui campioni raccolti a confermare il dato) dal comportamento curioso ed inesperto tipico dei giovani, si è reso protagonista di alcuni avvistamenti e di alcuni piccoli danni ad apiari. Nel video, realizzato con una fototrappola posizionata sul luogo di un danno ad un arnia, si vede l’esemplare osservare incuriosito e poi fuggire alla vista di una pattuglia della Polizia Provinciale in loco per le attività di monitoraggio. 

«Come si vede dalle immagini – conclude il comandante – non è un animale pericoloso. Necessario però ricordare le regole di sempre legate alla presenza dell’orso: non cercare di avvicinare e seguire l’animale, non attirarlo con cibo e segnalare eventuali avvistamenti».

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/valsabbia/l-orso-goloso-catturato-dalla-fototrappola-della-polizia-1.3385664

Lascia un commento