L’irredentista fiumano presto riposerà vicino al Vate

«Ti aspettavamo qui», si legge nel telegramma spedito da Gabriele d’Annunzio all’irredentista fiumano Riccardo Gigante nel 1921.

Parole che ora assumono un significato profetico. L’arca del mausoleo del Vittoriale che il poeta volle destinare a Gigante, stretto collaboratore del Vate durante la Reggenza italiana del Carnaro, non rimarrà più vuota. 

È una storia che fa riaffiorare fantasmi del passato quella… 

Leggi l’articolo integrale sul GdB in edicola oggi, venerdì 1 febbraio, scaricabile in versione digitale

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/l-irredentista-fiumano-presto-riposer%C3%A0-vicino-al-vate-1.3453033

Lascia un commento