Limone, dopo i sassi caduti riaperta tutta la passerella

Buone notizie dall’Alto Garda: dopo la caduta di alcuni sassi sulla passerella sospesa e la sua parziale chiusura, oggi dopo i controlli dei tecnici è arrivato il via libera per la riapertura totale.

Il sindaco Franceschino Risatti minimizza: «Sono caduti sassi e non massi. Purtroppo è una circostanza con cui conviviamo di frequente in casi di precipitazioni eccezionali come quelle di ieri. Basti pensare che sulla Gardesana siamo dovuti intervenire in otto punti diversi a pulire».

Il geologo, tuttavia non ha avuto dubbi nel concendere il nulla osta alla riapertura totale della passerella, i 300 metri più a nord della quale erano stati chiusi nel pomeriggio di ieri dopo che alcuni turisti avevano notato le pietre finite sulla passeggiata a sbalzo, non senza che fosse sfondata anche la rete metallica che costituisce il parapetto della passerella. Percorso inaugurato solo il 14 luglio scorso, eppure in grado nel primo mese di attrarre 50mila visitatori.

«Il geologo è voluto salire con l’elicottero per capire da dove fossero caduti quei sassi: è emerso che non si è trattato di materiale staccatosi dalla parete, ma di rimanenze che il temporale di ieri ha portato con sé».

Insomma, un episodio legato solo all’eccezionale caduta di precipitazioni, secondo il primo cittadino di Limone. E pertanto la riapertura del tratto più verso Riva del Garda della ciclopedonale dei sogni è già stata disposta sin da questa mattina. E nonostante il tempo tutt’altro che estivo di questa uggiosa giornata, i visitatori sono già tornati a transitare, come mostra la webcam presente.

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/limone-dopo-i-sassi-caduti-riaperta-tutta-la-passerella-1.3295606

Lascia un commento