LIBERI LIBRI, A SALO’ E NELLE FRAZIONI

TORNANO LE CASETTE DELLA BIBLIOTECA

Nel piano di alleggerimento delle restrizioni Covid, la Biblioteca di Salò nei giorni scorsi ha ricollocato le “casette” per il prelievo dei libri. Le casette, posizionate a Salò già dal 2018, nascono con l’intento di dare nuova vita a volumi che la biblioteca possiede in doppia copia, spesso donati dagli stessi utenti della biblioteca. Allo stesso tempo è un modo per far uscire i libri dalla biblioteca offrendoli ai cittadini, agli abitanti delle frazioni e ai turisti presenti sul Garda. I libri, infatti, possono essere liberamente prelevati da chiunque, letti, tenuti o ricollocati nella casetta, “dimenticati” sui vagoni di un treno o su una panchina per un altro e nuovo lettore. Le casette sono collocate nel centro cittadino e nelle frazioni di Salò e precisamente nel giardino Pierino Ebranati, zona san Bernardino, per il centro storico, alla spiaggia Le Rivette per Barbarano, alla Madonna del Rio a Renzano, alla spiaggia del Mulino vicino alla frazione Muro, al di Burago per Villa e Cunettone. E’ stata invece spostata la casetta da via Anime del Purgatorio al parchetto di via De Gasperi presso l’abitato di Campoverde. Entro la primavera ne verrà collocata una anche a Serniga.
Con le medesime finalità all’ingresso dalla biblioteca c’è anche l’angolo del BookCrossing. Dai termini in inglese book, libro, e crossing, attraversamento, passaggio, il BookCrossing è parimenti un’iniziativa di distribuzione gratuita di libri che ruota intorno all’esistenza di un elenco di volumi identificati da un codice unico, una sorta di passaporto, attraverso cui è possibile seguire la traversata del libro e il suo incrociarsi con i lettori. Ognuno può partecipare a questo esperimento di biblioteca mobile e diffusa, non solo prelevandoli dai punti bookcrossing e dopo la lettura ricollocandoli nel medesimo o in un altro punto registrato sul sito bookcrossing.com, ma aggiungendo libri personali, etichettandoli e mettendoli a disposizione di chiunque avrà il piacere di leggerli. Attualmente nel sono attivi più di 850.000 bookcrosser e hanno registrato collettivamente quasi sette milioni di libri, che stanno viaggiando in 130 paesi.
Se condividiamo che la lettura è il viaggio di chi non può prendere un treno, come affermato dal drammaturgo Francis de Croisset, scopriamo ora il piacere di far viaggiare i libri che ci hanno riempito il cuore.

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/liberi-libri-a-salo-e-nelle-frazioni/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento