Le sardine a Desenzano per onorare i morti della Shoah

Le sardine arrivano sul lago di e il lago si fa mare aperto, per usare le stesse parole pronunciate in piazza Malvezzi a Desenzano. Una manifestazione che segue di sole 24 ore quella in piazza della Vittoria organizzata a Brescia.

Circa 250 persone in una piazza che ha così celebrato la Giornata della memoria. E grazie alla presenza di Adelmo Cervi, uno dei 7 fratelli Cervi trucidati dai nazisti nel 1943, e Donatella Albini, medico di Mediterranea, è stato tracciato un filo tra chi nella Seconda guerra mondiale proteggeva ebrei e antifascisti e chi oggi salva vite in mare.

Tanti simboli, canti e slogan: gli stessi che hanno caratterizzato le piazze di tutta Italia nelle ultime settimane. «Va Pensiero», «Fratelli d’Italia» e «Bella Ciao» vengono così intonati in un centro pieno di visitatori e turisti in una domenica di gennaio come tante altre.

Ancora difficile sapere quale saranno il futuro e le prospettive del movimento, ma di certo sono programmate mobilitazioni e nuove iniziative sui territorio, a partire dal Bresciano

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/le-sardine-a-desenzano-per-onorare-i-morti-della-shoah-1.3451770

Lascia un commento