Le Frecce tricolori tornano a volare sul Lago di Garda

Manca poco più di un mese, ma il conto alla rovescia è cominciato: venerdì 9 e sabato 10 settembre Desenzano torna a ospitare l’attesissimo Air Show del Garda. Il programma comincia a prendere forma: già è stata stabilita la mappa della viabilità e dei parcheggi ed è possibile per le persone con disabilità richiedere l’accredito per l’accesso alle zone riservate. Su tutto, però, lo show: la manifestazione, fortemente voluta dall’Amministrazione comunale, è curata dal colonnello pilota Alberto Moretti, già comandante delle Frecce, e si articolerà al solito in due giornate, la prima di prove, la seconda di vero e proprio. Oltre alla Pattuglia acrobatica nazionale, protagonista assoluta dell’Air Show, il programma, ancora provvisorio, prevede al momento svariate esibizioni: dall’elicottero Leonardo-Finmeccanica HH139A fino ai Tornado del 6° Stormo di Ghedi, passando per l’aereo Cap 231 del campione d’Europa acrobatico Andrea Pesenato, l’aereo anfibio Savage di Fabio Guerra e una formazione di anfibi. In entrambe le giornate, si comincerà alle 10.30: venerdì i fumi saranno bianchi, sabato tricolori. Centro operativo della due giorni sarà come nell’ottobre del 2019 la Spiaggia d’oro, ma lo lo si potrà ammirare da tutto il golfo di Desenzano. Per i disabili, lo si accennava, sono state istituite tre aree riservate: la zona del belvedere di piazza Cappelletti, gli spazi esterni dell’Istituto Rogazionisti e la Lega Navale. Le richieste di accredito si raccolgono all’indirizzo accredito@prolocodesenzano.it.

L’organizzazione

Per tutta la durata della manifestazione è stato istituito un divieto di sorvolo e di navigazione; numerose arterie stradali saranno chiuse al traffico già dalle prime ore del mattino: di fatto, tutta l’area compresa dal viadotto al lago sarà pedonalizzata a partire dalle 9, mentre dalle 7 chiuderà la litoranea dal confine con il Lido di fino al confine con Sirmione, come pure via Gramsci e via Marconi a partire dalla rotatoria di intersezione con viale Andreis, via Dal Molin, viale Motta. Per consentire l’accesso ai parcheggi, rimarrà aperta tutta la viabilità “alta”, e quindi via Masaccio, via Giotto, via Michelangelo, via Foscolo: le aree di sosta individuate si trovano tutte lungo questa cintura esterna. 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/le-frecce-tricolori-tornano-a-volare-sul-lago-di-garda-1.3756280

Lascia un commento