Lavoratori in nero assunti dopo i controlli

Nell’ambito della lotta al caporalato il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Brescia ha ispezionato 28 aziende vitivinicole e aziende agricole dove si raccolgono le olive, in particolare della Valtenesi e del Lago di Garda.

In tutte le ispezioni sono state riscontrate irregolarità. I lavoratori controllati sono stati 116, di cui 28 sono risultati in nero.

Sei attività sono state sospese e le stesse aziende hanno subito provveduto ad assumere i lavoratori irregolari, stipulando con gli stessi un contratto di lavoro per almeno 3 mesi, pagandogli i contributi a partire dalla data d’inizio del lavoro accertato e pagando le sanzioni elevate, potendo così riaprire l’attività. In totale sono state elevate sanzioni per circa 47.000 euro.

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/lavoratori-in-nero-assunti-dopo-i-controlli-1.3316478

Lascia un commento