Lasciato dalla fidanzata si getta nel lago, salvato in extremis

Si butta a lago per una delusione d’amore, salvato in extremis dalla Guardia Costiera. L’allarme ai marinai di stanza a Salò è giunto ieri alle 14.30. La segnalazione parlava di un uomo, un bresciano di 33 anni, che, a nuoto, si trovava in difficoltà nelle acque a nord dell’isola di Garda. Secondo quanto riferisce la Guardia Costiera l’uomo, probabilmente lasciato dalla compagna, aveva deciso di tentare un gesto estremo, tuffandosi dal porticciolo di Barbarano e iniziando a nuotare verso il largo.

Il gommone della Guardia Costiera lo ha recuperato quando il 33enne aveva nuotato già per circa 800 metri ed era ormai allo stremo delle forze, infreddolito e in evidente stato confusionale, ma sano e salvo.

Si registra un intervento della Guardia Costiera anche a Sirmione, dove sono state recuperate 5 persone su una barca in avaria.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/lasciato-dalla-fidanzata-si-getta-nel-lago-salvato-in-extremis-1.3369819

Lascia un commento