La plastica uccide il Mediterraneo

Qualche tempo fa sul blog di Aola si parlava di isole di galleggianti negli Oceani Atlantico e Pacifico, quello che oggi sappiamo è che anche nel Mare Mediterraneo i plastici sono presenti e, secondo stime non certo incoraggianti, superano per concentrazione ‘le isole di plastica’ appena citate.
Si parla di 500 tonellate di rifiuti galleggianti nella porzione di mare compresa tra Italia, Francia e Spagna
A confermarlo è un dossier preparato da Arpa Toscana ed Emilia Romagna commissionato da Legambiente che sarà presentato al Ministero dell’Ambiente in difesa dal ricorso alla Commissione Europea presentato dalle aziende produttrici contro la messa al bando dei sacchetti di nylon da poco istituita in Italia (in Italia si consuma circa il 25% della quantità utilizzata nell’intera Europa)

La realtà italiana purtroppo non presenta dati incoraggianti, Expedition Med tramite uno studio realizzato dalla francese Ifremer, ha confermato, ad esempio, che intorno all’Isola d’Elba sono stati trovati in media 892 mila frammenti di materiale plastico per chilometro quadrato, contro una media europea di 115 mila.

Arpa Toscana conferma che in un’ora di pesca con reti a strascico sono stati prelevati 4 kg di rifiuti, di cui il 73% di materiale plastico. I dati raccolti dicono che questi rifiuti plastici sono costituiti in prevalenza da frammenti di 1,8 milligrammi in sospensione a circa 20 centimetri dalla superficie. Dallo studio emerge che mentre in Adriatico la responsabilità va ricercata, soprattutto, dall’apporto dei fiumi, nel Tirreno principali responsabili di questo vero e proprio tappeto di rifiuti sono in prevalenza i traghetti.

La presenza di questa plastica in mare, soprattutto sacchetti, causa evidenti e  gravi danni alla fauna marina. Peggio di tutti stanno i mammiferi marini e le tartarughe che confondono i sacchetti di plastica per meduse delle quali si cibano e che ne provocano la morte per soffocamento. Anche gli uccelli marini finiscono per ingoiare rifiuti plastici e i decessi si contano tra i 700 mila e un milione di esemplari l’anno.

Tag:, , , ,

Link all'articolo originale: http://www.aolamagna.it/2011/03/la-plastica-uccide-il-mediterraneo/

Lascia un commento