«La Locale dà le multe solo per far cassa»: scoppia la polemica

La Locale come «manovalanza della politica per fare cassa»? I manifesti affissi da Progetto Lonato nelle scorse settimane suscitano il biasimo ufficiale del primo cittadino, Roberto Tardani, che ha inviato una lettera a tutti i consiglieri e al prefetto.

I manifesti erano comparsi alla fine di gennaio e diffusi anche sui canali social. Nascevano, di fatto, da un’interpellanza presentata in ottobre sul tema degli abusi edilizi, per cui le forze di minoranza auspicavano maggiori controlli: «Si usi la tecnologia per dare sanzioni stradali nei tratti dove si vogliono prevenire sinistri stradali, cosi da impegnare la Polizia locale per un maggior controllo degli abusi edilizi. Per noi è fondamentale la sicurezza stradale, ma si dovrebbe iniziare a sanzionare di più sugli abusi: se lo scopo di questa maggioranza è quello di sfruttare la Locale per far cassa, che lo faccia sui disonesti dell’abusivismo edilizio».

E da qui, il manifesto di Progetto Lonato: «L’amministrazione Tardani cosa fa? Polizia locale usata come manovalanza della politica per fare cassa!». Un messaggio che per il sindaco è «scorretto ed estremamente offensivo verso l’operato degli agenti del Comando intercomunale di Polizia locale in quanto tendente a coinvolgere in diatribe politiche dipendenti del Comune e il comandante Luisa Zampiceni. La politica dovrebbe essere ispirata da valori e principi, e non ricorrere ad espressioni oltraggiose ed irrispettose soprattutto nei confronti di soggetti a servizio della collettività».

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/la-locale-d%C3%A0-le-multe-solo-per-far-cassa-scoppia-la-polemica-1.3341767

Lascia un commento