Kevin, dopo lo schianto fatale a 19 anni il dono oltre il dono

Kevin è volato in cielo con i suoi 19 anni di sogni e speranze. E accanto al dolore indicibile di chi lo amava, il giovanissimo di Rivoltella, vittima di un incidente che non gli ha lasciato scampo, ha lasciato un altro carico di speranze: quelle offerte con il dono dei suoi organi ad altre quattro persone – di cui ha dato notizia la mamma via Facebook -, cui ora si aggiunge un ulteriore gesto di solidarietà.

Quello annunciato nelle scorse ore dai genitori di Kevin, che hanno resa nota sempre sui social network la destinazione dei fondi raccolti grazie alla generosità di quanti si sono stretti loro dopo il tragico incidente costato la vita al loro ragazzo.

Ammonata a 3.140 euro la somma delle donazioni spontanee di tanti, che si aggiunge ai 1.600 euro messi a disposizione dal Milan Club di Desenzano: «Abbiamo scelto delle associazioni che operano qui a Desenzano e si occupano di bambini: 1.340 euro all’Anfass di Rivoltella, 1.300 all’associazione Gratitudine e infine 500 al progetto Identità» scrivono su Facebook i genitori.

EMBED [Il post dei genitori di Kevin]

I quali proprio nelle scorse settimane avevano anche lanciato un appello perché dopo la morte del ragazzo, era sparito il cane Leo, un pastore tedesco cui Kevin era legatissimo: poterlo riavere per loro sarebbe un dono prezioso che certo non colmerebbe la perdita immane, ma potrebbe restituire al loro affetto l’animale tanto amato dal figlio.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/kevin-dopo-lo-schianto-fatale-a-19-anni-il-dono-oltre-il-dono-1.3327998

Lascia un commento