Istruttore disperso nel lago, era in barca con due non vedenti

Sono ancora in corso le ricerche di Claudio Villa – skipper esperto, istruttore di vela della Fraglia Desenzano e ex militare dell'Aeronautica – disperso da ieri pomeriggio nelle acque del lago di Garda, al largo di Moniga.

L'uomo di 65 anni era in gita in barca con due non vedenti, i quali ieri pomeriggio erano sotto choc. Sono stati proprio loro, dopo aver avuto l’accortezza di ammainare la vela e mettere in sicurezza la barca, ad attirare l’attenzione di alcuni diportisti di passaggio, che li hanno soccorsi.

Non si conosce la causa, ma secondo le prime ricostruzioni l'uomo sarebbe caduto in acqua facendo perdere le sue tracce. Forse un malore. Il punto del lago dove Claudio è scomparso ha una profondità di oltre 90 metri e questo sta rendendo molto difficoltose le ricerche: ieri i sommozzatori non hanno potuto immergersi e questa mattina il fondale verrà scandagliato con l’ausilio dei robot.

Impegnati sul campo i Vigili del fuoco di Salò e Brescia, le squadre di sommozzatori arrivate da Milano, oltre alla Polizia iocale della Valtenesi e i carabinieri di Moniga.

L’articolo completo sul Giornale di Brescia in edicola oggi, lunedì 22 luglio, scaricabile anche in formato digitale.

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/istruttore-disperso-nel-lago-era-in-barca-con-due-non-vedenti-1.3383210

Lascia un commento