incontro con il sindaco

 Nella serata di Ieri sera il Sindaco ha emesso un nuovo avviso che invitava la cittadinanza a nuovi comportamente al fine di prevenire la patologia:

1.    UTILIZZARE SERVIZI IGIENICI RISERVATI; NEL CASO CIO’ NON FOSSE POSSIBILE E’ NECESSARIO DOPO L’USO,  LA PULIZIA  DELLA TAZZA E DEL LAVANDINO CON NORMALI PRODOTTI DETERGENTI DI USO

2.    PER LE PULIZIE DI CUI SOPRA E’ NECESSARIO L’UTILIZZO DI GUANTI  USA E GETTA; 

3.    DOPO L’USO DEL SERVIZIO IGIENICO E’ IMPORTANTE LAVARE ACCURATAMENTE LE MANI CON SAPONE; 

4.    E’ OPPORTUNO CHE BAMBINI AFFETTI DA SINTOMATOLOGIA NON FREQUENTINO ASILI O ALTRE COMUNITA’, FINO ALLA CESSAZIONE DELLA SINTOMATOLOGIA STESSA.  

Questo mi ha preoccupato non poco. Chi non è del settore, come me, può pensare che la malattia che ci affligge un pò tutti sia infettiva.

Mi sono recato dal sindaco chiedendo spiegazioni e lui gentilmente mi ha ricevuto nel suo ufficio. Mi ha assicurato che dall’ASL gli hanno comunicato che non c’è niente di nuovo e che i comportamenti indicati sono di buon senso e vale la pena ricordarli alla cittadinanza.

Ho sottolineato il fatto che questi continui avvisi sono una pessima idea. Infatti se non seguiti da risposte chiare creano (e stanno creando) il panico tra la popolazione.

Ho ricordato al Sindaco che LUI è l’autorità sanitaria e che è ora che sia lui a prendere l’iniziativa non aspettando i comunicati di ASL e GARDA UNO. Ho consigliato a ROSA, che mi aveva parlato di consulenti legali, di farsi affiancare da un consulente che ne capisca di medicina.

Forse è ora che il nostro sindaco prenda in mano la situazione e non si faccia trascinare dagli eventi.

In fine gli ho accennato dell’interrogazione in regione e ha dimostrato apprezzamento per questo.

Ho dato al Sindaco la mia massima disponibilità a collaborare nei modi e nei tempi che riterrà opportuno.

Link all'articolo originale: http://www.energiepersanfelice.com/?p=857

Lascia un commento