In un modo o nell’altro, le primarie a Desenzano

Dice Gigi«adesso le primarie le faranno i cittadini scegliendo chi andrà al ballottaggio».
Io spero che le primarie le faranno i cittadini scegliendo chi uscirà dal ballottaggio, ma forse sono troppo ottimista. Anche lo scenario che descrive Gigi mi andrebbe bene. Ma forse si potrebbe puntare più in alto.

Le primarie andavano fatte con tutti i candidati del centro-sinistra insieme, ma purtroppo per una serie di motivi non si è riuscito. Pace, amen. Discorso chiuso. Adesso bisogna sfruttare al meglio la situazione per trarre tutti i benefici che si possono avere da due concorrenti a quanto pare in gamba. Inutile stare a darsi la colpa. Sarebbe infantile, da immaturi, oltre che inutile. Aumenterebbe soltanto il divario all’interno dell’elettorato di centro-sinistra, che avvantaggerebbe una scelta emotiva più che razionale. E spero che non si stia lavorando in questa direzione!

Si tratta di formulare due programmi elettorali ben distinti, così che gli uni possano concentrarsi sull’elettorato più sbilanciato a sinistra e gli altri più su quello al centro e indeciso tra destra e sinistra. Così arriveremo a un ballottaggio tutto mancino e le primarie saranno appunto lì, alle seconde votazioni, tra Leso e Damiano, con la promessa che una volta deciso il sindaco, si lavori all’unificazione dei due schieramenti in Giunta, senza logiche di partito, così come se le primarie si fossero fatte sin da subito.
Se poi al ballottaggio ci finisse solo uno dei due, si fa ancora tempo ad allearsi per le seconde votazioni ed ecco che riavremmo le nostre primarie, come dice Gigi.

Quello che conta è che ci sia un ballottaggio. Premesso questo, in un modo o nell’altro le primarie le avremo.

PS: Che poi, tra l’altro, il discorso mio è ovvio, se consideriamo che il PD le primarie aveva appunto introdotte a suo tempo per superare il limite dell’elezione a turno singolo che abbiamo per il Governo, no? Ergo, se c’è un ballottaggio, non siamo nella situazione in cui si rese necessaria l’introduzione delle primarie perché ci troveremmo in una sorta di elezione a doppio turno.

Lascia un commento