IL TURISMO ENOGASTRONOMICO ABBRACCIA CLUBHOUSE


Quattro incontri, altrettanti temi e molti relatori.

 

Milano, 9 febbraio 2021. Clubhouse, il nuovo social che si basa esclusivamente sulla comunicazione vocale e sbarcato in Italia a metà gennaio, sta ormai prendendo il sopravvento. Sebbene al momento sia disponibile solo per iOS di Apple e accessibile tramite invito, la nuova piattaforma sta appassionando tutti, per la varietà e freschezza dei contenuti proposti.

 

Una nuova occasione di confronto, che Roberta Garibaldi ha colto al volo, proponendo nell’ambito della sua “stanza” sul enogastronomico un calendario di incontri, in cui approfondire argomenti specifici, prospettive e opportunità del settore, insieme a esperti del settore.

 

Il primo incontro venerdì scorso 5 febbraio ha trattato il tema dell’evoluzione della ristorazione per i turisti in epoca Covid; ne abbiamo parlato con Massimiliano Tonelli – Direttore Gambero Rosso, Andrea Arizzi – Head of New Businesses The Fork, Roberto Panizza – artigiano del pesto genovese e proprietario del ristorante Il genovese al mare, Andrea Graziano – proprietario di Fud Bottega sicula e Ambasciatore del gusto.

 

Martedì 9 febbraio alle ore 18 si discute di esperienze digitali, con gli interventi di Gennaro Giliberti – Dirigente settore Agricoltura e sviluppo rurale Regione Toscana, Anna Prandone – Direttore Gastronomika, Linkiesta, Carlo Vischi – advisor agroalimentare e turismo, Laura Zecchini – marketing e communication Manager Latteria San Pietro. Un trend, quello delle digital experience, che ha visto un’accelerazione a causa della pandemia, ma che dimostra di essere ormai una modalità consolidata per vivere il turismo enogastronomico.

 

Venerdì 12 febbraio alle ore 14 si scoprirà l’Italia del gusto con Giovanni Bastianelli – Direttore Generale dell’ENIT, Cristiano Casa – Assessore al Turismo della Città di Parma, Mauro Carbone – Direttore dell’Ente Turismo Langhe, Roero e Monferrato, e Bruna Caira – Coordinatrice della Strada del Vino Nobile di Montepulciano. Un confronto per approfondire le evoluzioni delle strategie turistiche in epoca Covid-19 delle destinazioni a vocazione enogastronomica.

 

A chiudere il primo ciclo di incontri ci sarà un dibattito su workation tra smartworking e turismo ruralemartedì 16 febbraio alle ore 18 con Alessandra Priante – Direttore Europa UNWTO, Francesco Palumbo – Direttore Generale Toscana Promozione, Alberto Mattei – fondatore di Nomadi Digitali, e Federico Pisanty – fondatore di Borgo Office.

 

I temi dei quattro incontri verranno riproposti sul podcast di Roberta Garibaldi, per condividere dati, riflessioni e best practices con una platea allargata.

 

Innovazione, esperienza e networking sono da sempre concetti a cui mi ispiro nel mio lavoro – dice Roberta Garibaldi. Clubhouse ha aperto nuovi orizzonti, permettendo di confrontarsi e sentirsi più vicini, anche in un periodo come quello che stiamo vivendo ormai da quasi un anno. La voce, infatti, ha una valenza relazionale superiore a quella di un video in un webinar. Questa nuova opportunità di comunicazione e formazione – aspetto a cui sono sempre sensibile – è anche una sfida sia per le destinazioni, sia per le imprese per creare awareness ed engagement.

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/il-turismo-enogastronomico-abbraccia-clubhouse/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento