Il tunnel e il non-tunnel

Beata Trovo molto rilassante leggere tutte le battute che la gaffe del comunicato stampa del Ministero della Ricerca ha fatto nascere. Nel testo si dice "Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l'esperimento, l'Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro." e subito nascono pagine su Facebook davvero interessanti per la rapidità e la forza dell'ironia:

queste le prime due ma ce n'è una decina

http://www.facebook.com/pages/Il-tunnel-della-Gelmini/253615174681480

http://www.facebook.com/pages/Nel-tunnel-di-MariaStella-Gelmini/280808511937290

Ottima, per chi ha fretta, la sintesi del Corriere

 Bruciante la pioggia di messaggi su Twitter

Che meraviglia questo paese, riesce a ridere delle sue disgrazie e l'arma dell'ironia è un'arma potente.

Ma trovo ancora più divertente la smentita dello stesso ufficio stampa che dice in conclusione "Questa polemica è dunque destituita di fondamento ed è assolutamente ridicola." DESTITUITA DI FONDAMENTO? Cioè? Non si può ridere perchè non è vero? Si può riderne se fosse vero? Per avere diritto di fare della satira sulla Beata Nostra dobbiamo avere il "fondamento" del ministero?

Come dice la legge, una notizia smentita è una notizia data due volte: in entrambi casi un flop.

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2011/09/il-tunnel-e-il-non-tunnel.html

Lascia un commento