Il sogno di Floriano che non può vedere: «Mostrare i miei cimeli»

La «luce negli occhi», ma Floriano Zanetti vede lontano. E spera di trovare aiuto: vuole trasformare la sua collezione di cimeli della Prima Guerra in un vero e proprio museo. Il signor Zanetti abita a Barcuzzi di , in una bella casa sulla collina. Ha fatto il centralinista per 35 anni all’ospedale di Desenzano, «coccolato da tutti», e ora è in pensione.

Una brutta malattia gli ha tolto la vista quando era un bambino e nonostante le dure prove che la vita gli ha messo di fronte, l’indole e la fede non gli hanno mai fatto perdere l’entusiasmo. Entusiasmo che, da una decina di anni a questa parte, riversa sulla sua ricchissima collezione: cimeli della Prima Guerra Mondiale…

Leggi l’articolo completo sul Giornale di Brescia in edicola oggi, scaricabile anche in formato digitale.
 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/il-sogno-di-floriano-che-non-pu%C3%B2-vedere-mostrare-i-miei-cimeli-1.3464782

Lascia un commento