Il Risorgimento in divisa digitale conta già 25mila soldati

Già 25mila soldati risorgimentali vestono la divisa digitale: i bagattiani, presi dal sacro fuoco del Progetto Torelli, stanno compiendo l’impresa.

La «mission impossible» promossa dalla Società di Solferino e San Martino quale progetto di alternanza scuola lavoro per gli studenti del liceo Bagatta (ma non solo) sta già dando risultati eccellenti: da novembre, quando il progetto ha preso il via, ne sono stati trascritti 25mila.

Stiamo parlando di una vera e propria impresa che coinvolge circa cinquanta ragazzi del Bagatta e una decina di studenti del liceo Gonzaga di Castiglione delle Stiviere. Questi ragazzi vedranno i loro nomi trascritti accanto a quelli dei soldati: «Anche il loro lavoro – commentano dalla Società -, come le gesta di coloro che hanno fatto il Risorgimento, è destinato a durare nel tempo».

Tutti i dettagli sull’edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, 22 gennaio 2019, scaricabile anche in formato digitale.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/il-risorgimento-in-divisa-digitale-conta-gi%C3%A0-25mila-soldati-1.3333306

Lascia un commento