Il Comune vuole reintrodurre l’educazione alla cittadinanza

Ripartire dai più giovani: il Comune aderisce alla proposta di Anci Lombardia per la legge di iniziativa popolare che rende l’educazione alla cittadinanza materia autonoma nelle scuole. «In questi oltre nove anni da sindaco ho realizzato che molti cittadini, purtroppo, non trovano disdicevoli comportamenti sprezzanti e colpevoli nei confronti dell’ambiente – spiega Patrizia Avanzini -, come l’abbandono dei rifiuti o i parcheggi selvaggi, il mancato rispetto dei limiti di velocità o il rispetto delle persone, con violenze verbali e attacchi sui social network. Ritengo indispensabile ripartire dai più piccoli, dalla formazione nelle scuole».

Per questo l’adesione alla proposta di Anci che, puntando a rendere l’educazione alla cittadinanza materia autonoma, pone «l’imparare a essere cittadini» come obiettivo imprescindibile e non più rinviabile. Per poter presentare la legge in Parlamento servono cinquantamila firme: è possibile sottoscrivere la proposta all’ufficio Anagrafe, fino alla fine dell’anno, negli orari di apertura al pubblico.

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/il-comune-vuole-reintrodurre-l-educazione-alla-cittadinanza-1.3292266

Lascia un commento