I libri spuntano nelle piazze e nel verde, con tanto di casette

Si chiama «Libri in libertà» il bookcrossing a Desenzano: anche la capitale del Garda «semina libri» e sparpaglia sul territorio casette per la lettura in libertà.

L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Cultura, che ha installato sette casette per il libero scambio dei libri: in piazza Garibaldi, ai giardini della Maratona, al parco del laghetto, al parco 28 maggio 1974 di via delle Rose alle Grezze, in piazza Francoli a Rivoltella, in piazza per la Concordia a San Martino e nei giardini delle ex scuole di Vaccarolo. Si tratta di un’idea che arriva dritta dal nord Europa e poi sposata da numerose realtà italiane: oggi anche a Desenzano sarà possibile prendere i libri contenuti nelle casette e posizionarne di nuovi.

Cinque principi alla base dell’iniziativa: passione per la lettura, disponibilità alla condivisione della cultura, libertà di iniziativa, socializzazione, ecosostenibilità. Principi raccolti dalla biblioteca e della scuole Laini, Papa e Bazoli-Polo, che hanno già aderito al progetto fabbricando le casette che conterranno i libri: «Siamo contenti di aver dato vita a questa bella iniziativa – sottolinea l’assessore alla Cultura Francesca Cerini -. Inutile dire che questo strumento va utilizzato con buonsenso».

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/i-libri-spuntano-nelle-piazze-e-nel-verde-con-tanto-di-casette-1.3349599

Lascia un commento