Gargnano non è un paese per cani: «banditi» da parchi e spiagge

Tempi duri a Gargnano per chi ha un amico a quattro zampe. Spiagge, parchi pubblici e persino sentieri escursionistici sono vietati ai cani.

Un paese tutt’altro che «dog friendly», dove chi ama gironzolare con fido al guinzaglio deve prestare attenzione ai numerosi cartelli di divieto. Per i possessori di cani sono divieti anacronistici e penalizzanti, non più in linea con la legislazione nazionale e regionale, che impediscono alle persone con cane al seguito di accedere a luoghi pubblici che dovrebbero accogliere tutti.

Dal canto suo, il sindaco Giovanni Albini nega che in paese ci sia un accanimento particolare: «I divieti ci sono per questioni di igiene e in qualche caso, come è successo per i parchi pubblici, sono stati introdotti proprio in seguito a specifiche richieste dei cittadini». 

Leggi di più sul Giornale di Brescia in edicola oggi, scaricabile anche in versione digitale.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/gargnano-non-%C3%A8-un-paese-per-cani-banditi-da-parchi-e-spiagge-1.3328752

Lascia un commento