GARDA LAGO ACCESSIBILE: Mastro presenta Mission is possible

All’hotel Nazionale di Desenzano il 18 marzo è stato ufficializzato il progetto di censimento territoriale accessibilità a cura dell’associazione di Desenzano Garda Lago Accessibile asd presieduta da MASTRO Marco Bottardi vicepresidente Giuliana Ghidini Zaglio e consigliere tesoriere Saulo della Valle.

Marco Bottardi MASTRO Garda lago accessibile

Parte con decisione l’iniziativa di “Mastro” Marco Bottardi per censire l’accessibilità del Garda: non solo le strutture alberghiere e i musei… perchè lo scopo è valutare percorsi e situazioni accessibili a chi ha motorie, sensorali o altro, per vivere turisticamente il Garda sotto ogni aspetto.Ristoranti, strutture sportive e pure pure i saloni di bellezza saranno presi in considerazione per una mappatura capillare che renderà il Garda “accessibile” a chiunque trecentossessantacinque giorni all’anno. Una grande idea sociale che fa bene a tutti non solo a chi soffre una permanente ma anche a chi temporaneamente si trova in difficoltà di deambulazione. “L’iniziativa avrebbe senso anche per destagionalizzare-sottolinea Mastro- visto che chi ha disabilità viaggia preferibilmente nelle mezze stagioni”.

L’Associazione Garda lago accessibile è nata nel 2017 e ha ricevuto la prima risposta positiva da NAVIGARDA che ha rapidamente dotato tutti gli attracchi a lago di pedane accessibili con sedie a rotelle e quest’anno più di 8000 passeggeri con disabilità hanno utilizzato il servizio.

Numeri importanti ma soprattutto un forte segnale di sensibilità per un servizio territoriale: “il problema dell’abbattimento delle barriere architettoniche è soprattutto mentale – afferma Mastro -perchè molto è risolvibile anche senza eliminare tutti i “gradini”. Il nostro intento principale resta comunque quello di proporre una vacanza attiva sportiva socioculturale a tutte le persone con qualsiasi tipo di disabilità che siano esse motorie, cognitive o sensoriali.” L’idea comprende la creazione di una sorta di trip advisor della disabilità in cui trovare le strutture più idonee per ogni caso specifico. Durante la serata “cibo di mezzo” ha proposto un intermezzo gastronomico. Saranno proprio i ristoranti di questo interessante progetto enogastronomico le prime strutture recensite. All’evento, ben partecipato, sono intervenuti in qualità di relatori, oltre a Marco Bottardi, Franze Priuli direttore Navigarda, Guido Malinverno sindaco Desenzano, Lorenzo Tonani responsabile Garda Consulting,. Laura Giardina e Saulo della Valle. Ha moderato Maria Lisa Piaterra

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/garda-lago-accessibile-mastro-presenta-mission-is-possible/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento