GAET Grande Auto-Emo Terapia con Ossigeno-Ozono a cura del prof.Galoforo

Una tecnica ‘’dolce’’ che sfrutta le potenzialità dell’ozono che, combinato con l’ossigeno, stimola e aumenta i meccanismi di protezione nei confronti della produzione di radicali liberi (ne determina la riduzione) e di sostanze tossiche per le cellule. Anche a Castiglione grazie al dott. Antonio Carlo Galoforo

Il professor Galoforo, presso  il Centro di Eccellenza di Ossigeno – Ozono Terapia Poliambulatorio Medical Services Smao di Castiglione delle Stiviere,  utilizza L’Ossigeno-Ozono  in molteplici contesti, che vanno dall’ortopedia alla dermatologia, passando per il campo dell’oculistica, geriatria, immunologia. Recentemente si sono aperti per la prima volta al mondo filoni di ricerca sull’impiego dell’ozono anche  per le malattie neurologiche come l’alzheimer, ricerche condotte dal dott prof Antonio Carlo Galoforo in collaborazione con un qualificato staff medico del Fatebenefratelli di Brescia che per la ricerca in questo specifico campo ha ricevuto recentemente un importante contributo economico.Per le patologie vascolari è indicata, con eccezionali risultati, la Grande Autoemoterapia con Ossigeno-Ozono, chiamata anche GAET. “L’Ossigeno-Ozono Terapia può essere somministrata in diversi modi, a seconda del tipo e della gravità della patologia – commenta il professor Galoforo esperto della materia – la Grande Auto-Emo Terapia(GAET) si attua con prelievo di 150-200 cc. di sangue da una vena del braccio, aggiunta di Ossigeno-Ozono e successiva nuova infusione endovena del sangue trattato. I benefici sono immediati e con una decina di sedute il quadro clinico cambia in modo considerevole”. L’Ozono, in campo di medicina non invasiva e naturale, non avendo valenza di tossicità, effetti collaterali, allergenici e controindicazioni visto la sua riconosciuta innocuità, può essere somministrato a lungo in maniera continuativa. “Non esistono effetti collaterali in caso di Auto-Emo Terapia – prosegue il medico – in quanto il sangue utilizzato è quello del paziente, che non viene né toccato né manovrato. Non ci sono quindi problemi di nessun genere. Si possono sottoporre anche pazienti che hanno pluripatologie, come chi soffre di diabete e malattie degenerative”. L’ossigeno-ozono è inoltre un potente antibatterico e antivirale. La proprietà di aumentare la capacità antiossidante da parte dell’organismo con una sensazione di e di migliore resistenza allo sforzo ne ha determinato un ampio uso per chi subisce stress a livello psicofisico. Questa tecnica permette   inoltre una pulizia generale delle arterie con un riequilibrio generale della salute. Prima del trattamento è importante sottoporsi a precise analisi del sangue e un’anamnesi corretta del paziente per una terapia efficace.

Proprietà dell’Ozono (O3)

rivitalizzante

ottimizza il legame tra ossigeno-globuli rossi, rilascia ossigeno ai tessuti periferici

anti-aging

previene invecchiamento grazie all’incrementarsi dei sistemi antiossidanti endogini

antisettica

capace di uccidere batteri-funghi nonché di inattivare i virus

antinfiammatoria

incrementa citochine anti-infiammatorie e riduce quelle pro-infiammatorie

antidolorifica

immunomodulata

normalizza e riequilibra le risposte immunitarie alterate dell’organismo aumentando quelle in difetto e riducendo quelle in eccesso

lipolitica

viene utilizzata per trattamento di cellulite e adiposità localizzate

de-contratturante

della muscolatura

riattivante

della circolazione sanguigna

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/gaet-grande-auto-emo-terapia-con-ossigeno-ozono-a-cura-del-prof-galoforo/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento