Fotografie Alpine

Le gite di questi giorni sui monti Trentini mi hanno permesso di scatenarmi con la fotografia.

Questi sono i risultati di due giorni, il primo sul gruppo di Brenta, nei pressi del rifugio Tuckett e Grostè, una lunga camminata ma senza fatica. 

Ho dato sfogo alla mia Nikon D90, scatti esclusivamente in NEF e piccolissimo lavoro in postproduzione con Adobe Photoshop CS4, leggera apertura delle ombre ed aggiunta delle scritte. Devo dire che fa molto APT…

Castelletto di Vallesinella, visto dal rifugio Tuckett, sopra Madonna di Campiglio.

castelletto_vallesinella

Le cime nei dintorni del rifugio Stoppani, sul Grostè.

brenta1

Questi altri scatti invece li ho fatti sulla salita che porta verso il Rifugio Carè Alto a partire da Borzago, in Val Rendena. E’ sorprendente vedere come nella stessa valle siano presenti due ambienti così diversi, il primo prettamente dolomitico-calcareo, alcuni paesaggi lunari ed una flora particolare, il secondo prettamente granitico (tonalite per l’esattezza) con una vegetazione diversa.

Gruppo dell’Adamello, visto dal gruppo di Brenta.

adamello

Flora all’altezza del ponte sul Rio Bedù

riobedu

Chiesa “dei Russi” costruita da prigionieri russi durante il primo conflitto mondiale, nei pressi del rifugio Carè Alto.

care_alto1

Una vista verso le cime vicine al Carè Alto, sul sentiero che porta alla bocca del cannone Skoda, fatto installare dalle truppe austroungariche per difendere la postazione. HDR formato da 7 esposizioni (prese manualmente ad intervalli di 1 ev).

busdelgat
 

Lascia un commento